Nell’esclusiva location della Curia Iulia, antica sede del Senato romano presso il Parco archeologico del Colosseo, ieri 7 giugno si è svolta nel pomeriggio la kermesse che ha unito arte, moda, cinema, teatro, televisione e cultura con la consegna del “Premio Margutta – La via delle arti” giunta alla 15esima edizione.

Da anni, conduttrice e anima propositiva del “Premio Margutta – La Via delle Arti” Cinzia Malvini, e’ stata coadiuvata nell’introduzione storica della manifestazione, dal critico d’arte Mirko Baldassarre.

Per la Sezione Arte il premio e’ stato conferito alla Dott.ssa Alfonsina Russo, Direttore del Parco Archeologico del Colosseo.
Istituito nel 2017 come Istituto autonomo MiBACT, la sua area comprende l’Anfiteatro Flavio, l’area del Foro Romano e del Palatino, la Domus Aurea sul colle Oppio, l’arco di Costantino e la Meta Sudans nella valle del Colosseo. Il parco custodisce e valorizza alcune tra le più importanti testimonianze archeologiche della storia della civiltà occidentale, dalla fine dell’età del Bronzo all’età contemporanea.
Prestigiosa ed esclusiva la sezione dei professionisti della comunicazione e dei media invitati alla manifestazione.
Per la Sezione Giornalismo il premio e’ stato conferito al Direttore del TG2 Gennaro Sangiuliano che appassionato di Benedetto Croce ha ricordato che “la storia è sempre un fatto contemporaneo, una sorta di cassetta degli attrezzi dalla quale noi possiamo attingere per avere gli strumenti conoscitivi della realtà.
Per la Sezione Informazione & Comunicazione ha ritirato il premio Gian Marco Chiocci Direttore dell’Agenzia di stampa multicanale ADN Kronos.
A Luca Barbarossa il premio per la Sezione Musica cantautore tra i più amati del panorama musicale italiano, conduttore televisivo e radiofonico, che nel 1986 presentò a Sanremo la canzone “Via Margutta” diventata nel tempo uno dei suoi maggior successi.
Per la Sezione Teatro ha ritirato il premio Carlotta Proietti attrice e cantautrice, figlia dell’inimitabile Gigi Proietti e di Sagitta Alter, che ha vissuto da sempre a stretto contatto con il mondo e l’ambiente teatrale.
Per la Sezione Televisione il premio e’ stato conferito ad uno dei volti più noti e familiari degli schermi italiani Serena Bortone, protagonista con il suo programma su Rai 1 “Oggi è un altro giorno”.
Al suo debutto come autrice, il premio per la Sezione Libri e’ stato consegnato all’attrice e modella spagnola Rocío Muñoz Morales con il romanzo “Un posto tutto mio”.
Per il conferimento del premio Sezione Editoria Moda Antonio Mancinelli scrittore, docente, giornalista, senior editor di Marie Claire dedicando il premio ricevuto a tutti coloro che anche durante la pandemia non si sono fermati producendo idee e progetti. La moda, per quanto superficiale possa apparire, è al secondo posto dell’economia italiana con alle spalle un artigianato che soltanto noi sappiamo portare avanti nonostante le mille difficoltà quindi un grazie al made in Italy che resiste e ci fa amare da tutti all’estero.
Il premio per la Sezione Fiction ad uno degli attori italiani di maggior successo, Daniele Liotti, protagonista su RAI 1 con la serie televisiva “Un passo dal Cielo”.
Il premio per la Sezione Design all’Arch. Antonio Romano, tra i massimi esperti di brand design, docente alla Scuola del Design del Politecnico di Milano, insignito del Pantone Prize per il graphic design
ed infine per la Sezione Imprenditoria il premio e’ stato conferito a Miamo, brand italiano di cosmetica funzionale, che si è distinto per crescita e performance in un periodo particolarmente sfidante come quello che stiamo vivendo. A ritirare il premio, Giovanni D’Antonio, CEO e Co-founder di Mesdpa Srl, di cui il brand Miamo fa parte.
La kermesse oltre a celebrare i principali protagonisti del mondo
della cultura e dell’arte del nostro bel Paese, è ritenuta da sempre una
prestigiosa “vetrina” ideata per promuovere le principali realtà
imprenditoriali nazionali, alle quali durante l’evento viene conferito il Premio “Italian Style”.
Tre i conferimenti nell’edizione 2021:
CNA Federmoda per la quale ne ha ritirato il premio il Presidente Antonio Franceschini, Fulvia Beltrami wealth manager di Azimut Global Advisory e La Strada del Vino del Val di Noto.
La manifestazione, prodotta da Spazio Margutta e organizzata da Grazia Marino e Antonio Falanga ha nei suoi intenti istitutivi quello di celebrare e riportare l’attenzione generale su uno dei luoghi più famosi della città eterna: “Via Margutta” definita unanimemente, tra le vie dell’arte e della creatività più celebri al mondo.