Si è conclusa oggi, 12 gennaio 2024, la 105esima edizione di Pitti Uomo tenutasi come da tradizione in Fortezza da Basso nel cuore di Firenze.
Nostalgia del passato, un tocco di romanticismo ed una eleganza un po’ retro’ hanno caratterizzato i capi senza tempo e le nuove collezioni Autunno/Inverno 2024-2025.
Brunello Cucinelli, intervistato da Suzy Menkes, ha spiegato che la sua collezione si ispira ai capisaldi dello stile degli anni ottanta, con spalle importanti, vita segnata e pantaloni con le doppie pinces.
Come tutti gli anni completi colorati, appariscenti e studiati nei minimi dettagli vengono sfoggiati in occasione di questa kermesse internazionale della moda, non solo a Fortezza da Basso ma anche in centro città a Firenze, che porta a scoprire le novità ed i trends principali del menswear internazionale per la prossima stagione Autunno/Inverno 2024-2025.
Un ricco calendario di eventi e progetti collaterali presentati in città tra cui il “Fashion Frames Show Case”, curato da Cristina Vittoria Egger e tenutosi il 10 gennaio 2024 in una delle splendide sale affrescate di Palazzo Gaddi.
Focus-on Luca Giannola, lo stilista, specializzato nella tecnica francese del “moulage”.
Una tecnica con la quale la stoffa viene scolpita manualmente sul manichino sartoriale attraverso l’utilizzo di tessuti e materiali che danno vita a capi unici e pregiati.